internet

Il Parlamento europeo approva il nuovo brevetto UE.

By 20 January 2013 March 2nd, 2015 No Comments

Gli inventori dell’UE potranno finalmente a breve ottenere un brevetto unitario.

L’11 dicembre scorso il Parlamento europeo ha approvato il pacchetto sul nuovo brevetto europeo, composto da i) due regolamenti (nn. 1257/2012 e 1260/2012) sull’istituzione di una tutela brevettuale unitaria e sul relativo regime linguistico e da ii) un accordo internazionale per la creazione di un Tribunale unificato dei brevetti.

La nuova disciplina contenuta nel regolamento (UE) n. 1257/2012, relativo all’attuazione di una cooperazione rafforzata nel settore dell’istituzione di una tutela brevettuale unitaria, darà la possibilità alle imprese di ottenere con un’unica procedura un brevetto europeo con effetto unitario, che fornisce una protezione uniforme e ha pari efficacia in tutti gli Stati membri partecipanti alla cooperazione rafforzata (attualmente 25), con conseguente riduzione dei costi e delle complessità burocratiche.

Da tale cooperazione rafforzata sono escluse Italia e Spagna, che hanno rifiutato di aderire a causa del trilinguismo (inglese, francese e tedesco), previsto per la domanda di deposito del brevetto, e hanno conseguentemente presentato ricorso alla Corte UE. Allo stato attuale, quindi, il brevetto europeo con effetto unitario non fornirà protezione in Spagna e in Italia, le quali però possono scegliere di aderire alla cooperazione rafforzata anche in un secondo momento.

Il nuovo brevetto sarà meno costoso e più efficace del sistema attuale nel proteggere le invenzioni di persone e imprese. Il nuovo sistema offrirà automaticamente protezione in tutti i 25 Stati membri che partecipano, così tagliando i costi per le aziende UE e migliorandone la competitività.
Qualsiasi inventore potrà richiedere un brevetto unitario all’Ufficio europeo dei brevetti. Il brevetto sarà disponibile in inglese, francese e tedesco. Le domande dovranno essere redatte o accompagnate da una traduzione in una di queste tre lingue.
L’art. 18, paragrafo 2 del citato reg. 1257 prevede che il brevetto unico europeo entrerà in vigore a partire dal 1° gennaio 2014, o dalla data di entrata in vigore dell’accordo su un tribunale unificato dei brevetti, se successiva.

Jacopo Mosca
Author: Jacopo Mosca

Leave a Reply

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close