Anche se in ritardo di quasi un anno, anche l’Italia ha recepito la direttiva EU c.d. Omnibus che ha ulteriormente rafforzato la tutela dei privati negli acquisti di beni o servizi, specie online[1]. Il provvedimento UE si inserisce nel c.d. New Deal for Consumers, un’articolata iniziativa adottata dalla Commissione nel 2018 volta ad estendere e ammodernare gli strumenti di protezione dei consumatori[2].

Quali le novità? In sintesi sono queste:

  • se vende a prezzi che annuncia “scontati”, il venditore per rendere effettivo un reale confronto deve rendere noto il precedente prezzo (il più basso praticato nei precedenti 30 gg) (art. 17-bis c.cons.). Sono previste eccezioni per i “prezzi di lancio” e per alcuni prodotti deperibili.
  • se si pubblicano recensioni dei consumatori, il venditore deve accertarsi che chi li fa abbia comprato o usato effettivamente il prodotto
  • la protezione tipica dei consumatori (GDPR incluso) si applica anche alla fornitura di servizi gratuiti (ma in cambio dei nominativi dei clienti).
  • i market places debbono accertarsi che chi vende sia un azienda o no (in questo secondo caso debbono informare il consumatore che non avrà protezione)
  • il venditore deve pubblicizzare adeguatamente le proprie CGV ed informare in anticipo il potenziale cliente.
  • Multe fino al 4% del fatturato annuo (gli Stati Membri possono andar ancora più pesanti)
  • esteso da 14 gg a 30 gg il diritto di recesso per i contratti a distanza o negoziati fuori dai locali LADDOVE il venditore si reca presso il cliente o organizza gite finalizzate alla vendita(non invitato a farlo) (art. 52.1-bis c. cons.)

P.S. Nota sulla terminologia. La Direttiva, nel testo inglese, per designare l’azienda fornitrice adotta (opportunamente) il termine “trader” Nei rimaniamo al tradizionale e tutto sommato confusorio termine “professionista”. Perché non riprendere quello antico di “commerciante”?

 

Chi fosse interessato a ricevere (gratuitamente) copia dei provvedimenti commentati, scriva a newsletter@lexmill.com.

Per i clienti “traders”: non perdete la chiacchierata webinar prevista per il 13 settembre 2023 alle 18. Parleremo di CGV dedicate alle vendite online.

______________

[1] Direttiva (UE) 2019/2161 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 novembre 2019, che modifica la direttiva 93/13/CEE del Consiglio e le direttive 98/6/CE, 2005/29/CE e 2011/83/UE del Parlamento europeo e del Consiglio per una migliore applicazione e una modernizzazione delle norme dell’Unione relative alla protezione dei consumatori.il recepimento è avvenuto con decreto legislativo n. 26 del 07/03/2023, in vigore dal 01/07/2023, che ha innovato il Codice di Consumo (un testo unico in materia introdotto nel 2005).

[2] Chi è interessato si legga la Comunicazione 2018/183 del 11/04/2018.

<img src="" class="rounded-circle shadow border border-white border-width-4 me-3" width="60" height="60" alt="Carlo Mosca">
Author: Carlo Mosca

A lawyer specializing in international commercial transactions. Lexmill's owner.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close